Info

E' vietato l'uso del materiale fotografico contenuto in questo sito senza il consenso dell'autore.

martedì 29 novembre 2016

LA BIODIVERSITA' NELLA VALLE DEL SELE


Contursi Terme presso Terme Tufaro. Convegno : "La Biodiversità nella Valle del Sele". 18 dicembre ore 18.30. Evento a cura di Massimo Gugliucciello. 
Modera: Mariateresa Conte - giornalista quotidiani La Città di Salerno , Radio Alfa e Ondanews.it. 
Relatori: Alfonso Forlenza, Maria Gabriella Alfano, Romina Fusillo, Gerarda Forlenza , Camillo Pignataro e Franco Ortolani. Mostra fotografica a cura di Massimo Gugliucciello, Mario Pierro e Volzone Antonio.

sabato 14 giugno 2014

La magia nella Valle del Sele

Pubblicata sul National Geographic come DD
Ogni anno nei mesi da maggio ad agosto nella Valle del Sele si ripete uno spettacolo serale mozzafiato!
Sullo sfondo Quaglietta ed il suo castello
Subito dopo l'imbrunire si inizia a vedere una intermittenza di piccole luci, fino a diventare uno spettacolo stupefacente dove migliaia di lucciole lampeggiano nei campi, tutto ciò accompagnato dal canto dei grilli, basta fermarsi un attimo per entrare in un mondo perfetto e magico.
Da anni affascinato da questo spettacolo della natura, ho cercato il modo di poter, almeno in parte  mostrare questo spettacolo del creato!
La luce delle lucciole, benché visibile dall'occhio umano, resta abbastanza difficile da catturare con la macchina fotografica, dopo diverso tempo e tante prove sono riuscito ad ottenere qualcosa di sufficientemente vicino a quanto percepito dall'occhio umano.

foto pubblicata come foto del giorno sul National Geographic

Selezionata come foto del mese su National Geographic








venerdì 19 luglio 2013

La terra dei machaon...

Nel cuore della Valle del Sele, a poche decine di metri dal parco fluviale del fiume Sele, ove le acque calde sulfuree si riversano nel Sele e ne aumentano la temperatura(un tempo definite da Plinio il Vecchio come capaci di pietrificare rami e foglie) è possibile osservare una enorme biodiversità.
In modo particolare  è stata osservata una enorme quantità di papilio machaon, i lepidotteri che insieme ai podalirio detengono il record come più grandi d'Europa.
Affascinato ed incuriosito da questa quantità enorme di papilio in volo nelle ore calde, ho atteso l'imbrunire ed ho dopo aver setacciato buona parte dei campi adiacenti alla zona dove normalmente sono attive durante il giorno, individuato un'area non più grande di un campo di calcio dove tanti papilio machaon  scelgono per trascorrere la notte.
Quando cala il sole e prima che la luce diventi troppo esigua insieme all'alba è l'orario migliore per fotografare questi lepidotteri che di giorno proprio per la loro dinamicità è difficile da fotografare.
Ecco di seguito alcuni scatti effettuati per lo più all'alba ed al tramonto.